Sulla parte più alta del paese, c’è quello che fu il convento dei frati Cappuccini, costruito qui nel 1566 per "il sito assai vantaggioso e di buon aria" e per il silenzio e la tranquillità che garantiva. I frati ne fecero luogo di preghiera e meditazione tanto che spesso i vescovi affidavano alle loro cure la purificazione dell' anima dei sacerdoti in crisi spirituale. Il convento fu utilizzato fino al 1815 e poi ceduto a privati. La struttura ha visto il susseguirsi del tempo, mantenendo in gran parte le caratteristiche e le dimensioni originarie tanto da essere oggi tutelato dalla Sovrintendenza ai beni Artistici e Ambientali della Basilicata. Sulla facciata esterna si può notare bene la didascalia in latino, scolpita in pietra, che riporta la data di costruzione. Sono ancora fruibili la chiesa, che custodisce la piccola statua di San Pietro (risalente al 1615) insieme ad altri importantissimi dipinti, il chiostro con la cisterna e il corridoio superiore con le celle per il riposo. Dal "belvedere" (il giardino da dove i frati potevano vedere il mare) lo sguardo può perdersi in uno degli scorci più suggestivi della Basilicata.

La disponibilità è fino a 8 posti letto distribuiti in tre alloggi ubicati al primo piano, tutti autonomi e con ingresso indipendente, TV e clima autonomo.

 
Alloggio A - Le Cellette
80 mq. Quattro posti letto. Ampio corridoio, cucina, camera matrimoniale, camera doppia con camino, bagno. Ideale per famiglia o gruppi di quattro persone.

Alloggio B – La Casetta Rossa
45 mq. Due posti letto. Grazioso bilocale, ricavato nell’ala più riservata del monastero. Ingresso, camera matrimoniale e bagno. 

Alloggio C – La Cisterna
50 mq. Due posti letto. Ubicato al primo piano. Camera matrimoniale con bagno.

Dimora San Pietro - Bed and Breakfast - Casa Vacanze - Ferrandina (Matera) - © 2017

Camera Doppia